biogasfattobene

Il Blog del CIB – Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione


Lascia un commento

Il Consorzio Italiano Biogas a Keyenergy 2013

In occasione della partecipazione del CIB – Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione alla Fiera Key Energy di Rimini è  stato presentato l’evento IL BIOMETANO SI FA STRADA: un viaggio simbolico a biometano partito da Mirafiori, approdato a Rimini e  intrapreso con la volontà di sensibilizzare tanto l’opinione pubblica quanto le istituzioni competenti sull’uso di biometano quale biocarburante per autotrazione, con lo scopo di dimostrarne tutte le potenzialità per il sistema industriale, agricolo ed economico.

Chiediamo che il governo completi l’attuazione del decreto legislativo 28/2011, regolamentando i criteri per l’utilizzo del biometano dichiara Piero Gattoni, presidente del CIB Oggi l’Italia e’ uno dei Paesi in cui maggiore e’ la diffusione di veicoli a gas metano al mondo e il settore del biometano puo’ dare impulso a una filiera a grande intensita’ di lavoro italiano. (Fonte: Mst/Zn/Adnkronos 05-NOV-13)

A fiera conclusa è il momento dei bilanci, della cronaca delle iniziative e della condivisione di dati e nuovi obiettivi da conseguire nel prossimo futuro. Dalla nota stampa finale divulgata da Rimini Fiera vengono enumerati più di 93.000 visitatori professionali e circa un migliaio di imprese presenti ai Saloni della Green Economy.  Il CIB, si è impegnato in prima linea sul fronte della divulgazione di contenuti e progetti per mezzo di una rassegna di convegni e conferenze dedicate al sistema ambiente.

Elenco convegni e attività CIB:

MERCOLEDI´ 06 NOVEMBRE 2013
Soluzioni tecniche dalle aziende associate
GIOVEDI´ 07 NOVEMBRE 2013
Il Biogas come volano per sistemi agronomici innovativi e utilizzo efficiente del digestato
Soluzioni tecnologiche per il miglioramento dell´efficienza negli impianti biogas
VENERDI´ 08 NOVEMBRE 2013
Il Biogas come risorsa oltre la produzione di energia elettrica rinnovabile
SABATO 09 NOVEMBRE 2013
Soluzioni tecniche dalle aziende associate

Il #biometano si fa strada dopo l'ok del ministro Zanonato

Il biometano si fa strada: la visita del ministro Zanonato allo stand del CIB

Progetti concreti per il futuro, proposte anti-crisi atte a favorire un incremento dell’occupazione italiana, soluzioni dinamiche ed eco innovative dell’industria così come dell’agricoltura,  il tutto improntato sul rispetto dell’ambiente e il riutilizzo di materie ed energie rinnovabili.
Il biometano è un gas metano naturale derivante dal processo di purificazione del biogas ottenuto dalla valorizzazione di prodotti e sottoprodotti  della filiera agricola e agroindustriale: è quindi un combustibile  autenticamente pulito e rinnovabile e potrebbe contribuire realmente al raggiugimento dei vincoli europei del 20/20/20.

Tra le iniziative mediatiche del CIB  ricordiamo la diretta live sulla pagina ufficiale Twitter del Consorzio attraverso l’hashtag dedicato: #ilbiometanosifastrada. Oltre all’azione divulgativa, a quella mediatica e alle iniziative di sensibilizzazione sul tema, il CIB ha messo a disposizione dei visitatori e degli ospiti del proprio stand i prodotti offerti  dai produttori consorziati nell’intento di promuovere alcune tra le eccellenze della’enogastronomia italiana: qualità che nasce grazie agli impianti a biogas.

Il biometano è un’opportunità energetica per l’industria e l’ambiente, ma anche una valida alternativa per la mobilità sostenibile. Ci sono tutte le condizioni per  dimostrare alla politica  che  questo biocarburante è un affare per tutti: business, occupazione ed ambiente.
Piero Gattoni

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci


Lascia un commento

Il Biometano si fa strada

Il Biometano si fa strada - Panda trekkingUna giornata di sole inatteso, tanta strada da percorrere e una tabella di marcia ricca di tappe per un tour simbolico – fortemente voluto dal CIB – atto a sensibilizzare tanto l’opinione pubblica quanto le autorità, sull’importanza dell’uso del biometano, biocarburante che purtroppo in Italia non può ancora essere commercializzato per autotrazione.

Un connubio tra impianti di produzione di biogas all’avanguardia ed esempi di eccellenze gastronomiche italiane ed un percorso che ha abbracciato una selezione di aziende agricole in cui sono già attivi impianti di produzione di biometano a partire da biogas agricolo.
I rifornimenti sono stati – ovviamente – del tutto virtuali dal momento che nel nostro Paese mancano ancora gli specifici strumenti attuativi volti a definire le procedure economiche e tecniche per la produzione ed uso del biometano.

Il CIB ha intrapreso questo viaggio per dimostrare come le leggi spesso siano in ritardo rispetto alla capacità del mercato di evolversi verso situazioni più sostenibili e innovative sia sotto il profilo ambientale che economico. Si è voluto mostrare come, grazie all’impegno di alcune aziende agricole, sia potenzialmente realizzabile una rete di distributori a biometano ad integrazione di quelli già esistenti a gas naturale.

L’appello: leggi in ritardo rispetto alla capacità del mercato di creare situazioni più sostenibili

Chiediamo che il governo adotti le direttive tecniche mancanti in materia di biometano, dando completa attuazione al decreto legislativo 28/2011. Oggi l’Italia è uno dei Paesi in cui maggiore è la diffusione di veicoli a gas metano al mondo e il settore del biometano può dare impulso a una filiera a grande intensità di lavoro italiano.

Il Biometano si fa strada - impiantoQuesto appello rappresenta il manifesto del nostro roadshow in collaborazione con FIAT, NGV Italy e ECOMOTORI, evento che martedì 5 Novembre 2013 ha attraversato il Nord del Paese a bordo di una Fiat Panda Trekking alimentata a metano.

Partenza dal Mirafiori Motor Village di Torino, 450 km per mostrare le potenzialità del biometano applicato all’autotrazione. 4 tappe: tre nelle aziende agricole associate al CIB – produttrici di biometano secondo i criteri del Biometano Fatto Bene – e una nella sede del CIB per poi riprendere il viaggio da Lodi al Keyenergy- Ecomondo 2013 di Rimini, fiera dedicata al mondo dell’energia e della mobilità sostenibile.
I piloti?  Christian Curlisi – Ingegnere del CIB – e il blogger, nonchè rallysta, Nicola Ventura.

Le tappe:

Vinovo (To), sede della Cooperativa Agricola Speranza che dal biogas fornisce teleriscaldamento al vicino centro tumori di Torino unendo ad un basso impatto ambientale degli esiti concreti a favore del sociale.
– Piverone (To): Azienda Agricola Bagnod, che unisce alla conservazione e alla tutela delle tipicità del patrimonio gastronomico valdostano /piemontese un impianto di produzione di biogas dall’avanguardia.
– Pieve Fissiraga (Lo): Azienda Agricola F.lli Toninelli dove è in atto una sperimentazione sulla produzione di “bio-idrogeno” e biometano a partire dalla fermentazione di sottoprodotti agricoli e sull’uso della loro miscela (idrometano) come biocarburante.  Parallelamente l’azienda continua a produrre alimenti a marchio “Lodigiano Terra Buona” e ad offrire attività agrituristiche (didattica, pernottamento e somministrazione di pasti e bevande).

– LodiParco Tecnologico Padano, sede del CIB
– Rimini
: Fiera Keyenergy- Ecomondo 2013

Key energy 2013

Il Biometano si fa strada - bagnod

Nota:
Nel corso del viaggio, se l’auto fosse stata alimentata realmente a biometano, sarebbero stati raggiunti livelli di emissione pari a 5 gCO2 eq/km:
32 volte inferiori rispetto a un’auto a benzina, 28 rispetto a un GPL.
In pratica, si tratta delle stesse emissioni di un’auto elettrica (100% eolico).


Lascia un commento

Biogasfatto bene: il blog

Il CIB – Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione è il portavoce della diffusione del messaggio dell’importanza del biogas fatto bene sul territorio nazionale e si pone come referente per un’aggregazione volontaria di circa 500 consorziati.

Con l’espressione biogas fatto bene si intendono quelle tecniche di produzione e valorizzazione energetica di risorse territoriali che – agendo in maniera integrata rispetto alle vocazioni produttive tradizionali – favoriscono l’ottimizzazione dell’uso dei terreni agricoli in un ciclo chiuso e ambientalmente sostenibile.

Che cosa racchiude il concetto di biogas fatto bene?

– Filiera ad elevata intensità di lavoro italiano → valorizzazione delle risorse economiche del Paese.
– Incremento dell’efficienza delle rotazioni agricole → coesistenza food / non food.
– Riduzione dell’impiego di biomasse di primo raccolto → aumento impiego sottoprodotti del territorio.
– Dimensionamento degli impianti → in funzione della realtà aziendale.
– Migliorarmento dell’utilizzo del digestato → importante fertilizzante rinnovabile.
– Impiego di energia termica in eccesso → a favore della comunità, scuole e ospedali.
– Sfruttamento delle potenzialità / flessibilità di impiego → cogenerazione, biometano da immettere in rete o da distribuire per autotrazione e fertilizzanti rinnovabili.
– Impiego del biometano → combustibile carbon negative a minor emissioni in atmosfera.

Attraverso la propria attività e rete di servizi, il CIB  mette a disposizione le proprie competenze e professionalità, con l’intento di raggiungere diversi obiettivi:

–  Promovere lo sviluppo e innovazione del biogas e della gassificazione
–  Fornire proposte tecniche di indirizzo per le normative incentivanti e di gestione

– Contribuire all’ottimizzazione dei processi produttivi
–  Supportare e incentivare la sostenibilità ambientale, agronomica ed economica
  Concorrere allo sviluppo economico sociale

Già presente sul web con un sito istituzionale (http://www.consorziobiogas.it) –  attraverso il quale  fornisce un canale di comunicazione e informazione di carattere tecnico scientifico – propone da oggi un blog mediante il quale condividere le attività, gli eventi e le iniziative destinate al pubblico di addetti e non addetti ai lavori.

biogas-fatto-bene