biogasfattobene

Il Blog del CIB – Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione

Consorzio Italiano Biogas - Il biometano si fa strada

Gli esempi di Biogas Fatto Bene: Cooperativa La Speranza

Lascia un commento

Consorzio Italiano Biogas - Il biometano si fa stradaA bordo di una Panda Trekking alimentata a metano e in collaborazione con Fiat, il Cib ha percorso 450 km per mostrare le potenzialità del biometano applicato all’autotrazione. L’auto ha fatto sosta in 4 aziende agricole associate al Consorzio, produttrici di biogas secondo i criteri del “biogas fatto bene”. Con questo viaggio si è coluto mostrare come dallo sforzo di alcune aziende agricole sia nata una piccola rete di distributori a biometano già perfettamente fruibili.
Dopo la partenza dalla sede della Fiat, la Panda Trekking ha fatto tappa a Vinovo (To), sede della Coop agricola La SperanzaCoop. che dal biogas alimentato con liquami e letami dei propri allevamenti, biomassa e sottoprodotti agricoli fornisce teleriscaldamento al vicino Istituto di ricerca nella lotta contro i tumori di Torino.

–          Quali tipicità alimentari sono prodotte dall’azienda?

La Cooperativa agricola, attiva da oltre 40 anni, ha al suo interno un macello per la vendita diretta della carne, più 5 aziende che producono carne e latte.

–          A quanto ammonta la produzione annua di prodotti alimentari tipici?

Quota latte di circa 50.000 quintali per tutte e cinque le aziende

–          Alle produzioni tipiche sono legate attività di promozione e valorizzazione? (agriturismo, sito internet, vendita diretta, esempi virtuosi di commercializzazione territoriale)

La cooperativa agricola è attiva nella vendita diretta di carni bovine DOC; inoltre, sebbene non adeguatamente coperti dalla rete internet, la pubblicità sul territorio rappresenta un salto di qualità per l’attività di vendita della carne. Consorzio Italiano Biogas - Il biometano si fa strada

–          L’avvento dell’impianto biogas come coesiste con la capacità dell’azienda di mantenere le sue tipicità?

L’impianto biogas è perfettamente integrato con le attività primarie della cooperativa. L’impianto sorge in un contesto urbano a circa 10/12 km da Torino, tratta il liquame di circa 600 capi. L’impianto biogas risolve il problema dello smaltimento di grossi quantitativi di liquame e letame, in perfetta sintonia con l’ambiente circostante. Inoltre, crea un circolo virtuoso che trasforma i sottoprodotti dell’allevamento in concime minerale che aumenta la produzione aziendaleL’impianto raccoglie e smaltisce il liquame e letame delle aziende limitrofe, trattando le deiezioni di circa 1500/1600 animali.Anche gli scarti dell’essiccazione del mais (30,000 quintali, con una resa in termini di biogas superiore a quella del mais trinciato) sono utilizzati per la produzione di biogas

 

–          A seguito del biogas ci sono state evoluzioni anche nelle produzioni tipiche? (specializzazione, nuove produzioni ecc.)

L’obiettivo della Cooperativa Speranza è stato ed è quello di creare valore a partire dagli scarti e dall’impianto di biogas, non solo per la Cooperativa stessa ma anche per il territorio.
Il digestato derivante dalla digestione anaerobica può essere utilizzato come fertilizzante; il calore viene utilizzato per il riscaldamento dell’Istituto di ricerca nella lotta contro i tumori di Torino. Il 5% dell’utile viene devoluto alla parrocchia del paese così che possa essere finanziata la casa per i parenti dei degenti dell’istituto.

Consorzio Italiano Biogas - Il biometano si fa strada

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...